Ignora collegamenti di navigazione

Traversata Colma di Sormano - Alpe del Vicerè

ItinerarioCapiago - Asso - Campoè - Sormano - Rif. Riella - Alpe del Vicerè - Capiago
Partenza daCapiago Intimiano
Quota partenza400
AccessoCapiago è situato a meta' strada fra Como e Cantù.
ArrivoCapiago Intimiano (m. 400)
Dislivello1600
Lunghezza65 (61)
Tempo di percorrenza5.00
Quota massima1297
Tipo di fondoSterrato a tratti sassoso
Percentuale ciclabile100%
Periodo consigliatoAprile - Ottobre
NoteItinerario forse un pò monotono nella prima parte svolgendosi interamente su strade asfaltate.
Difficoltàmedia/difficile
CartinaCartina Kompass n. 091 Lago di Como - Lago di Lugano
BibliografiaLombardia in mountan bike - Vol. 1 Prealpi comasche, Pinoli - Romero
Descrizione
RIFUGIO RIELLA: Rifugio Riella.

Da Capiago seguire le indicazioni per Montorfano - Albese - Albavilla - Canzo - Asso - Rezzago.

Giunti a Rezzago poco dopo il tornante ove è posto l'ufficio postale, nei pressi di una fontana svoltare a sinistra e per stradine strette attraversare l'abitato. Oltrepassatolo si presenta una breve ma ripida rampa al termine della quale inizia una strada sterrata. Seguirla fino ad arrivare ad ponticello in ferro, al cui termine inizia una ripida rampa su fondo asfalatato giungendo ad una cappelletta. Svoltare a destra e continuare a salire su strada cementata.

Al termine della salita si presenta un bivio al quale bisogna tenere la deviazione di destra iniziando una breve discesa al cui termine il bosco si dirada. Proseguire lungo la strada sterrata fino al suo termine.

Proseguire lungo la strada asfaltata passando per il santuario di Campoè fino a raggiungere la strada provinciale. Seguirla fino ad arrivare sopra l'abitato di Sormano nei pressi di un bivio. Svoltare a sinistra in salita ignorando la discesa nel centro di Sormano. Dopo un paio di tornanti la strada si spiana presentando due deviazioni, una sulla sinistra ed una sulla destra.

Prendendo la deviazione di sinistra si scende brevemente attraversando un ponticello al termine del quale ha inizio il muro di Sormano.

Altrimenti deviando sulla destra ha inizio una breve rampa asfalata al termine della quale ha inizio una mulattiara nel bosco, della lunghezza di circa 5 Km, che conduce sulla sterrata che dalla colma di Sormano conduce al Monte San Primo.

In entrambi i casi si arriva alla Colma di Sormano, salendo per il muro si risparmiano circa 4 Km.

Dalla colma di Sormano seguire la mulattiera che conduce verso il rifugio Riella, nel primo tratto segue la pista di fondo, dapprima su fondo sterrato e poi su strada cementata. L'itinerario prosegue in salita fino alla bocchetta di Caglio, poi inizia leggermente a scendere fino al rifugio Riella. Da qui ha inizio la discesa fin sotto la bocchetta di Lemna, ove giunge la mulattiera che sale da Faggeto Lario ed il sentiero che dal CAO attraversa il versante nord del Monte Bolettone.

Un ultimo breve ma ripido strappo ci porta alla bocchetta. Da qui ha inizio la discesa per l'Alpe del Vicerè passando per la capanna Mara.

Dall'Alpe del Vicerè seguire per circa un chilometro la strada asfalata fino a giungere nei pressi di una casa colonica abbandonata. La discesa per Albavilla è possibile proseguendo lungo la strada asfaltata oppure deviando a sinistra e scendendo su una strada sterrate nel bosco (Zoccolo) passando per la trattoria Alpina.

Al termine della discesa proseguire a destra fino ad arrivare alla chiesa di Albavilla e poi a ricongersi con la strada asfalata che scende dall'Alpe del Vicerè. Ora per l'itinerario dell'andata si rientra a Capiago.