Ignora collegamenti di navigazione

Monte Sodadura (m. 2010)

Titolo itinerarioAnello dei Campelli da Moggio
Partenza daMoggio
Quota partenza890
AccessoDa Lecco seguire la diramazione per la Valsassina della S.S. 36.
Giunti al colle di Balisio seguire le indicazioni per Moggio.
Dislivello1700
Tempo di salita7.30 per il giro complessivo
EsposizioneVaria
DifficoltàEE
CartinaCartina Kompass n. 105 Lecco Val Brembana
Bibliografia--
SezioneOrobie - Prealpi Lombarde lecchesi
Descrizione
MONTE SODADURA: Fioritura lungo i prati del Monte Sodadura.

Da Moggio, superata la partenza della funivia per i Piani di Artavaggio, si prosegue lungo la strada per il Culmine San Pietro fino al primo tornante ove è possibile parcheggiare l'auto in un parcheggio sulla sinistra (località Torrente).

Il sentiero per i Piani di Artavaggio è ben segnalato (sentiero 724) e seguendo le indicazioni con salita costante si arriva ai Piani di Artavaggio. Dai Piani, ora è ben visibile davanti a noi l'inconfondibile piramide del Monte Sodadura. Seguendo la seguendo le segnaletica per il rifugio Nicola, ci portiamo alla sella del Monte Sodadura, e proseguendo lungo la cresta giungiamo in cima.

Ritornati sui nostri passi, alla sella del Monte Sodadura, ci addentriamo nella Valle dei Mughi, che attraverso il Sentiero 101 ci condurrà fino all'omonima bocchetta (m. 2010) e da qui in ripida discesa ai Piani di Bobbio (m. 1640).

Nei pressi del Rifugio Lecco, si imbocca il Sentiero degli Stradini che ci permette di rientrare ai Piani di Artavaggio chiudendo l'anello, e quindi rientrare per l'itinerario di salita a Moggio.