Ignora collegamenti di navigazione

Punta Dufour (m. 4633)

Titolo itinerarioDalla Monte Rosahutte
Partenza daRotenboden
Quota partenza2815
AccessoAutostrada A26 del Sempione fino a Gravellona Toce indi statale 33 del Sempione. Passo del Sempione - Briga - Visp - Tasch (fine strada). Raggiungere Zermatt mediante il treno navetta. Ampi parcheggi a pagamento alla stazione di Tasch.
Treno a cremaglia p
Dislivello2200
Dislivello primo giorno200
Tempo di salita2 + 7-8
EsposizioneNO
DifficoltàBSA
CartinaCNS 284 S Mischabel
BibliografiaSci alpinismo in Svizzera, 411 itinerari scelti, F. Scanavino - F. Gansser.
SezioneVallese E - Alpi Pennine E
Descrizione

SALITA ALLA MONTE ROSAHUTTE

Dalla stazione di Rotenboden, lungo la ferrovia Zermatt - Gornergrat, una breve discesa in direzione S porta alla Q. 2775, terrazza con vista sul Gornergletscher. Di lì fino al ghiacciaio seguire il sentiero estivo che in direzione E taglia il fianco S del Gornergrat.

Data l'esposizione S, i ripidi pendii di Usser Gornerli sono in genere liberi dalla neve gi dalla fine dell'inverno. Dalla Q. 2657 dirigersi direttamente s S - SE verso la capanna che si vede da lontano sul lato destro or. del Grenzgletscher, al di sotto della morena laterale.

SALITA ALLA VETTA

Dalla Monte Rosahuitte salire verso SE costeggiando la morena laterale del Grenzgletscher. Dopo mezz'ora. Poco prima della fine della morena, girare a sinistra e salire un ripido canale tra le die sporgenze rocciose, Q. 3303 e 3109 (Obere Plattje).

All'uscita del canale la pendenza diminuisce e comincia il Monte Rosagletscher che si risale interamente segiuendo pressappoco la traccia riportata sulla traccia sciistica. Fare attenzione ai crepacci a croce a 3400 m circa. Poco prima del grande pianoro a quota 4000 circa, si pu si scegliere se dirigersi alla Dufourspitze o alla Nordend.

Per andare alla Dufour, lasciare gli sci sopra al pianoro superiore (Satteltole) a 4200 m, e raggiungere la cresta O a Q. 4359 (Sattel). Da questo colle (2 ore in vetta) seguire la cresta, di cui la prima parte spesso ghiacciata, ma il resto della cresta rocciosa non difficile.

OSSERVAZIONI: la Satteltole, un atterraggio ufficiale per elicotteri; l'itinerario pu risultare talvota molto affollato, specialmente in discesa.