Ignora collegamenti di navigazione

Grigna Settentrionale (m. 2409)

Titolo itinerarioDa Primaluna per lo Zapel e la via del Nevaio
Partenza daPrimaluna
Quota partenza508
AccessoLecco - Valsassina - Primaluna
Dislivello1900
Tempo di salita3.30
EsposizioneNO
DifficoltàEE
CartinaCartina Kompass n. 105 Lecco Val Brembana
Bibliografia--
SezioneOrobie - Prealpi Lombarde lecchesi
Descrizione
CIMA DEL PALONE: La Cima del Palone vista salendo dalla via del nevaio.

Giunti a Primaluna si attraversa il ponte di ferro sul torrente Pioverna, proseguendo dritto oltre la Baita degli Alpini.

Giunti ad una curva verso sinistra (cartello divieto di transito) è possibile seguire la strada fino al Rifugio Riva (1022 m.), oppure prendere la destra attraversando un ponticello.

Continuare lungo una mulattiera e al bivio successivo tenere la sinistra fino a raggiungere delle baite in una radura.

Entrare il fitto bosco di pini e proseguire fino ad incontrare il sentiero n.27 che porta ai piedi del canale.

Se si opta per salire al Rifugio Riva ci si congiunge davanti allo stesso con l'itinerario proveniente da Baiedo (per il Pian di Nava e la traversata Bassa). Si seguono le indicazioni per il Passo della Stanga, che si raggiunge con un traverso in piano verso destra (W) e superando una breve paretina grazie ad una scala e delle catene. Di qui in poco tempo si esce dal bosco continuando il traverso e su sentiero sassoso si giunge alla base del canalone.

Si risale la paretina sulla destra del canale con l'aiuto di catene.

Superata questa paretina e la parte più ripida del canale si risale prima attraverso i mughi, poi su terreno sassoso in un ambiente dolomitico, fino a giungere al Passo Zapel (1913 m.) dove, tenendo la destra, ci si collega alla Via del Nevaio proveniente dal Rifugio Bogani. Questa si snoda tra prati erbosi e rocce, segnalata con il segnavia 37 conduce al Nevaio di Grigna, ai piedi del Pizzo della Pieve e della Grigna Settentrionale.

Dopo il nevaio la via si fa più ripida e conduce sulla cresta della via invernale e in pochi minuti al rif. Brioschi e in vetta.

DISCESA: per l'itinerario di salita oppure per la classica via che sale dal Bogani, ma poi tenendo la destra puntando al sentiero che dal Bogani porta allo Zapel così da chiudere l'anello.

Un ulteriore itinerario di discesa, è la discesa lungo l'invernale, passando per i Comolli. Indi poco prima del Pialeral seguire le indicazioni per la chiesetta di San Calimero - Rifugio Riva. Questa opzione di discesa consente di compiere un interessante itinerario ad anello fra il versante nord ed est del Grignone.